by on March 26, 2016 in Senza categoria

CHIAMATA ALLE ORECCHIE!

Mp3, Download, Upload, Overload, Pennette usb, Spaghetti alla YouTube, Spotify, Streaming, bla bla bla; MA DA QUANTO TEMPO NON ASCOLTI UN DISCO?

La tecnologia ha completamente stravolto le pratiche di ascolto e di accesso a ciò che ci ostiniamo a chiamare “musica” e che invece è sempre più un flusso sonoro ininterrotto a cui ci connettiamo e disconnettiamo da decine di apparecchi e in ogni situazione, spesso in maniera fugace e superficiale. Tanto che è lecito chiedersi: siamo ancora capaci di ascoltare un disco?
Con “Up Patriots to Ears” vogliamo provare a rispondere a quest’interrogativo, riportando al centro della pratica musicale L’ASCOLTO, spostando il focus dall’organo principe di questi tempi, l’occhio, a quello più adatto a immergervi nella musica e a farvi perdere in essa: l’orecchio (connesso al cervello, magari).
Una serie di appuntamenti “terapeutici”, in cui abbandonare il forsennato multitasking quotidiano dedicandosi all’ascolto non-distratto, non-superficiale, non-accessorio, aperto a tutti senza limiti di età, sesso o segno zodiacale.

Per far ciò abbiamo bisogno di arruolare sul territorio un manipolo di “Patrioti dell’Ascolto”.
Chiunque può diventare “Patriota”: basta conoscere bene un artista/album e avere voglia di presentarlo condividendo le proprie conoscenze durante uno degli appuntamenti che verranno calendarizzati, per aumentare il grado di coinvolgimento dei partecipanti.
In ogni appuntamento un Patriota proporrà un artista/album che sarà spiegato, ascoltato e degustato (sorseggiando un po’ di vino e assaggiando qualche prodotto tipico).
A breve lanceremo una CALL aperta a chiunque voglia proporsi (anche qui non ci sono limiti di età o di genere musicale) quindi seguiteci e ARRUOLATEVI.
Perchè la rivoluzione passa anche dal modo in cui ascoltiamo (la musica e gli altri), e se “Sanremo fa schifo” è anche un po’ colpa tua.

Leave a Reply

2014 JamSession © All rights reserved.